Login

Inserisci

Ultime News:

20 September 2017
Il singolo condomino può prolungare a sue spese la corsa dell'ascensore

La Corte d’Appello di Milano, con sentenza del 18 maggio 2017, ha affermato che l’intervento di prolungamento della corsa dell’ascenso...»

19 September 2017
Notifica PEC a destinatario non reperibile: legittima la disciplina della legge fallimentare

Le procedure di notificazioni attivate nella fase pre-fallimentare pervengono all'attenzione della Suprema Corte che, con l’ordinanza n....»

30 March 2017
La condanna del de cuius non fa stato nei confronti dell’erede che agisce iure proprio

La pronuncia resa in giudizio per il risarcimento del danno da sinistro stradale nel quale la parte risulti convenuta quale erede del danneg...»

Contratto di locazione commerciale - attenzione alle clausole

23 June 2016

Nella redazione di un contratto di locazione commerciale si deve porre attenzione a diversi aspetti. Innanzitutto, l'esatta specificazione degli spazi da locare, per evitare "sconfinamenti"; inoltre, il divieto espresso di sublocazione, prassi adottata da alcuni gestori; la determinazione di una durata del contratto di locazione non superiore ai nove anni. Lo standard contrattuale proposto dai gestori è di 9 anni, con rinnovo automatico di 6 in assenza di disdetta, ossia di un contratto di locazione valido per 15 anni. Va detto che, a fronte dell'assunzione di un impegno destinato a protrarsi per un periodo di tempo così lungo, i contratti standard prevedono, a favore del conduttore, la facoltà di recesso ad nutum, con clausole di questo tipo: "Il locatore consente che la conduttrice possa, ai sensi dell'articolo 27, comma 7, legge 392/78, recedere anticipatamente dal presente contratto in qualsiasi momento, con preavviso di 90 (novanta) giorni, dato con lettera raccomandata".